Cucine Country

cucina countryL’espressione “country” vuol dire campagna, uno stile dettato dai gesti quotidiani e modi di vivere di gente che ha passato la propria vita in diretto contatto con la natura. Basta un piccolo simbolo per donare alla propria abitazione la calda atmosfera di un’epoca passata, anche se questo costituisce solo un piccolo ma sfizioso particolare: l’importante è creare un’atmosfera serena e rilassante ed uno spazio ben organizzato. E’ questo di solito quello che si richiede in una cucina. E se fino a qualche anno fa, cromature e laccature erano l’ultimo grido del design, oggi si torna a volgere un occhio verso il passato, cercando di riprodurre e captare sensazioni di intimità e calore tipiche del secolo scorso.

Si tratta di ambienti rustici e raffinati al tempo stesso. Ambienti caratterizzati da parquet o cotto per i pavimenti, marmo o granito per il blocco cottura, venature del legno per le antine di pensili. La memoria di una quieta famigliarità non preclude la via alle innovazioni tecniche che animano forni, lavastoviglie ed in genere gli elettrodomestici ormai irrinunciabili soprattutto per le giovani casalinghe. Per non parlare poi dei sistemi di sicurezza che troviamo su sportelli e cassetti, fino ai piani di lavoro studiati per resistere alle alte temperature e a coltelli troppo affilati.

Ma vediamo in modo più ravvicinato le caratteristiche country, soffermandoci sugli intagli e i decori che valorizzano i pensili a vista. Di solito troviamo un unico piano in acciaio distribuito su due piani e una grande cappa in rame che sottolinea l’area operativa dedicata alla cottura dei cibi. Essenziale e ben attrezzata di solito, non manca di un tocco di civetteria nelle ante, trattate con aniline trasparenti, nello scolapiatti a vista costruito con figure geometriche giocose ed elementari. Ma anche la presenza del legno è caratteristica portante di queste cucine. Optate per colori cipria che danno risalto alla personalità romantica nelle ante in noce, nelle mensole e nei piccoli accessori che danno spazio agli ogetti di piccolo uso quotidiano. Se poi si vorranno limitare le architetture del passato, il lavello in pietra sarà un dettaglio prezioso che confermerà l’originalità dell’insieme. Potete scegliere anche cucine che si distinguono per i particolari, come ad esempio maniglie a conchiglia, cassetti con frontalini in vetro smerigliato, cappa e rame con vetro bucciardato. Anche in questo caso, pur nella sobrietà e nella modernità delle forme si ravvisa un forte ritorno al passato, un tentativo di recuperare una dimensione più intima e privata della casa.

Per rendere “calda” una cucina, non bastano come complementi d’arredo bicchieri o piatti; occorrono, dunque, altre serie di oggetti, come lampade, orologi, vassoi, barattoli che scelti in armonia con lo spazio circostante, giocheranno un ruolo di grande importanza. E’ importante trovare loro uno spazio adatto per scandire gli spazi a disposizione, ma non è l’unico punto da prendere in considerazione; diventeranno al primo colpo d’occhio i protagonisti assieme ai mobili. Naturalmente ciò che regna sovrano è il proprio gusto personale, sempre tenendo conto di parametri base, utili e importanti.

COSA PREFERISCONO GLI AMANTI DELLO STILE COUNTRY?

Preferiranno, senza disprezzarne la praticità, mobili singoli o giochi volumetrici alle cosidette composizioni all’americana, molto rigorose e razionali nel complesso. Per rendere più calda e accogliente la vostra atmosfera occorrerà certamente il legno, tinto in delicate tonalità pastello, antichizzato o lasciato al naturale. Sono indiscutibili i vantaggi di tipo pratico e igienico da una superficie piastrellata, ma non bisogna assolutamente svalutarne l’aspetto estetico, che grazie alle svariate forme che il mercato oggi ci offre, permette di risolvere qualsiasi tipo di esigenza. Anche in questo caso i motivi decorativi che si inspirano ai caratteri naturali si inseriscono particolarmente bene in un tipo di arredamento stile country.

Non è indispensabile rivestire in tal modo la totalità delle pareti, soprattutto se è sufficientemente ampio da fungere anche da soggiorno. Si possono così piastrellare solo le zone più esposte, vicino al lavello e ai fuochi, e scegliere per il resto una diversa soluzione.

Un muro con mattoni e pietre in vista contribuisce già da sé a caratterizzarne lo stile. Chi desidera poi un risultato ancor più particolare potrà anche optare per un rivestimento in carta da parati; quadri, mensole e decori completeranno poi l’arredo, realizzando la vostra opera.

TRA VITA DOMESTICA E ARIA DI VACANZA:

Come ricreare uno spazio che induca al relax senza dover trascurare la vita domestica?

Se la vostra casa o appartamento è situato in campagna la risposta è molto semplice. Il consiglio che vi diamo e arredare e sistemare la cucina in modo tale da affacciarsi su un’ampia veranda aperta sulla campagna. In questo modo si trasformerebbe in un locale di passaggio tra il dentro e il fuori e, nel contempo, il cuore della casa; per renderla ancora più pratica e accogliente arredatela con mobili in legno grezzo, pochi elettrodomestici e tanti sgabelli per sedersi a mangiare in compagnia. Questa sua struttura “aperta” piacerà a tutta la famiglia che volendo, dopo un uscita pomeridiana a cavallo potrà trovare un attimo di tempo per potersi rilassare. Se inoltre, le finestre della vostra cucina hanno tende in cannette, queste ultime sono le meglio a filtrare penombra da creare uno spazio idilliaco per una piacevole lettura.

Articoli correlati

In una casa arredata completamente in stile countr...

Privacy Policy Settings

Amazonaffiliazione
.amazon-adsystem.com